Apr
28

2015

LEGITTIMO L’ACCERTAMENTO FONDATO SULLA LISTA FALCIANI (Cass. Civ. Ordinanza 8605/15)



La Suprema Corte di Cassazione nel pronunciarsi in merito alla lista Falciani – con ordinanza n. 8605 del 28 aprile 2015 – ha ritenuto legittimo l’accertamento scaturito dal rinvenimento di dati del contribuente presso le Banche straniere.  I giudici supremi hanno sostenuto l’utilizzabilità degli elementi indiziari acquisiti dal dipendente infedele di un istituto bancario. Ne deriva, pertanto, che l’onere della prova spetta al contribuente, il quale deve dimostrare l’inattendibilità delle informazioni.

View Fullscreen